Essad Bey: una bibliografia

1. siti web

Articoli vari di  Wilfried Fuhrmann

Ali and Nino (sito di "Azerbaijan International")

 

2. opere in traduzione italiana


Essad Bey,  Dodici misteri nel Caucaso, Sonzogno, Milano 1932

Essad Bey, La congiura contro il mondo G.P.U., Fratelli Treves, Milano 1932

Essad Bey, Lenin, Fratelli Treves, Milano 1935

Essad Bey, L'Islam. Ieri, oggi, domani, Fratelli Treves, Milano 1937

Essad Bey, Giustizia rossa, Sansoni, Firenze 1938

Essad Bey, Maometto, Il profeta dell'islam, Giunti, Firenze 1999

Essad Bey, Petrolio e sangue in Oriente, Sonzogno, Milano 1932

Essad Bey, Stalin, Fratelli Treves, Milano 1933

Moh. Essad Bey, Ali Khan , Editoriale ITLO, Roma 1944

Kurban Said, Ali e Nina, Net, Milano 2003

Kurban Said, Asiadeh, EPI, Roma 1943

Essad Bey, Nicola II. Splendore e decadenza dell'ultimo zar, Bemporad, Firenze 1936

Essad Bey, L'armata bianca, Marangoni, Milano 1933

Essad Bey, L'epopea del petrolio, Bemporad, Firenze 1937

 

3. Saggi su Essad Bey

 

Tom Reiss, L'Orientalista. L'ebreo che volle essere un principe musulmano, Garzanti, Milano 2006

Romolo Ercolino, Essad Bey, scrittore azerbaigiano a Positano, Nicola Longobardi Ed., Castellammare di Stabia 2014 

 

4. articoli su Essad Bey

Conversation with Tom Reiss (interview)

Who wrote Azerbaijan's Most Famous Novel ?

Massimo Bacigalupo, Chi era Essad Bey?, "Il Secolo XIX", 9 marzo 2007 

Giacomo Emilio Carretto,  Il ritorno di Essad Bey, in ''Oriente Moderno'', XXV (2006) 2, pp. 357-72.

Wilfried Fuhrmann, Der Mann, der nichts von der Liebe verstand: das Vorwort

Massimo Introvigne,  Essad Bey (alias Kurban Said), il turco napoletano, "il Domenicale. Settimanale di cultura" 4.35 (27 agosto 2005).

Carlo Saccone, recensione a T. Reiss, ''L'Orientalista'', in ''Quaderni di Studi Indo-Mediterranei'' I (2008), pp. 336-41.

Carlo Saccone,  La "ri-scrittura della vita" in Essad Bey-Lev Nussimbaum (Baku 1905 - Positano 1942), orientalista e prototipo dell'intellettuale euro-musulmano contemporaneo, in "Archivi di Studi Indo-Mediterranei", I (2011) 

Chi era Essad Bey? (dal sito Poemas del rio Wang)